lunedì 3 agosto 2015

Il Tempo della settimana

LA STAMPA

Cuneo

Torna il caldo

Picco previsto

per venerdì


Fulvio Romano

Le incursioni fredde in piena estate non sono così rare nella storia recente del Nord Ovest. Basterebbe ricordare la frustata gelida del 31 luglio del 1981, quando in molte località si osservarono minime attorno ai 7 gradi. Oppure le fresche sorprese autunnali di molti fine-luglio degli Anni ’70, con i termometri a poco più di 10 gradi. Lo stupore di questo ultimo fine settimana è stato per il crollo delle temperature di 10-15 gradi, con l’anomalo passaggio da un clima tropicale a temperie decisamente autunnali. Potrebbe sembrare l’inizio della fine della stagione: invece l’estate non è chiusa, anzi.

Già da oggi la rimonta dell’anticiclone africano appare inarrestabile e in poche ore riporterà le colonnine dei termometri ai valori termici di un luglio che è stato ovunque da primato assoluto, o quasi. Battuti i record del 1881 e quasi ovunque- anche quelli del 1928, il caldo risale da Sud Ovest fino a comprendere in un nuovo abbraccio arido e soffocante proprio Piemonte e Vallée. Un bollore agostano che durerà fino a domenica prossima ma, secondo il modello meteo americano, per tutta la prima metà mese, Ferragosto compreso. Temporali pochi e soprattutto alpini, con scarse incursioni in pianura. Rinfrescheranno le serate vallive domani e poi sabato. Per il resto, venerdì massime anche di 37o.

romano.fulvio@libero.it