sabato 15 aprile 2017

Casaleggio jr, Di Maio e l’italiano a cinquestelle

LA STAMPA

Italia

Casaleggio jr, Di Maio

e l’italiano a cinquestelle

«L’Olivetti ha lasciato un’aurea, in questo Paese, a partire da Ivrea ma in tutta Italia. Volevamo intercettare quest’aurea», ha detto, due volte, Davide Casaleggio alla convention di Ivrea. Forse intendeva dire «un’aura». I dati sui «romeni criminali», che hanno suscitato la protesta diplomatica della Romania, sono «inopinabili», insisteva Luigi Di Maio il giorno dopo. Forse intendeva dire «inoppugnabili» («inopinabili», in italiano, significa - fonte Treccani - «imprevedibili»). Sui romeni ha anche detto «io non ho nulla da cui scusarsi, se non si dovrebbero scusare quei radical chic cha stamattina mi attaccano sui giornali» (fonte: Corriere live, al minuto 18,40). Houston, abbiamo un problema con la lingua, nel Movimento cinque stelle. E non ci può aiutare «lo psicologo Gallini».

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Jacopo Iacoboni


Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0           Copyright 2017 La Stampa           Bobby WorldWide Approved AAA