venerdì 6 maggio 2016

E che il boiaro Boeri attacchi i vitalizi dei politici per diminuire in realtà le pensioni di tutti?

LA STAMPA

Economia

Contrario

“Un’operazione illegittima

che colpisce i pensionati”

Antonello Falomi, segretario generale dell’Associazione ex parlamentari, non ci sta: «Boeri vuole colpire l’intera massa dei pensionati abbattendo su di loro la clava del ricalcolo contributivo con effetto retroattivo. Un’operazione illegittima. E se vuole usare i vitalizi come cavallo di Troia per aprire la strada verso questo obiettivo lo dica apertamente».

Insomma, la relazione del presidente dell’Inps Boeri non le è piaciuta affatto? «Intanto ha parlato di 2.600 vitalizi per un costo di 193 milioni. A me risultano dati diversi: 3.389 vitalizi compresi quelli di reversibilità per un costo totale, stando al consuntivo 2014 di Camera e Senato, di 195 milioni 381 mila euro. Lo sa cosa vuol dire?». No, cosa? «Che l’importo medio annuo dei vitalizi è di 57.651 euro. Per carità, una somma di tutto rispetto, ma non credo che possa definirsi stratosferica». Secondo Boeri, però, è comunque spropositato rispetto ai contributi versati. Concorda? «Faccio notare che se si applicasse il contributivo a tutte le pensioni erogate dall’Inps si risparmierebbero 40 miliardi di euro. Però il problema sono i 57 mila euro l’anno degli ex parlamentari. Poi c’è un’altra questione». Quale? «Nei suoi calcoli Boeri ha tenuto conto solo dei contributi versati dagli ex parlamentari o anche della quota parte a carico della camera d’appartenenza? Perché se non lo ha fatto la sproporzione di cui parla tra assegni e contributi sarebbe stata erroneamente accentuata». BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0           Copyright 2016 La Stampa           Bobby WorldWide Approved AAA